La temperatura è calata di circa 2 gradi su Genova che, nella giornata di ieri (19 giugno 2022) ha raggiunto picchi di 32 gradi; tuttavia la situazione continua a peggiorare.

Avviato dalla Regione Liguria lo stato di emergenza con il provvedimento di svaso da parte di alcuni bacini idrici per l’irroramento dei terreni agricoli in grave difficoltà. Il Brugneto rilascia circa 8000 metri cubi all’ora a favore di Piacenza, e questo andrà avanti fino a quando non sorgeranno problemi di capacità che possano compromettere le forniture per l’acquedotto genovese.

Vasto incendio a Taggia per i terreni ormai secchi da tempo, il fumo ha invaso anche la A10 provocando pesanti ripercussioni sul traffico.
Chiusa la strada collinare per la Valle Argentina; in azione elicotteri e Canadair.

Tra le azioni in campo a livello regionale, i medici di famiglia, i pediatri e le Asl riceveranno da Alisa l’elenco dei propri pazienti suscettibili alle ondate di calore per monitorarne i bisogni e le condizioni di salute, sarà attivo un numero verde regionale (800.593.235 tutti i giorni dalle 8 alle 20) per la consegna dei farmaci o della spesa a domicilio da parte dei custodi sociali, oltre che per il monitoraggio telefonico e per un servizio di compagnia telefonica, e altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.