Terzo agosto col Covid, il primo senza restrizioni, ma la pandemia è tutt’altro che doma. L’ultima versione “Centaurus” Omicron BA.2.75 registrata anche in Italia nel campionamento 11-17 luglio, una sottovariante di Omicron, non è considerata letale.

I dati del Ministero della Salute mostrano un calo di casi, ricoveri e intensive: i nuovi contagiati ieri sono stati 36.966, in calo rispetto al giorno prima, come anche le vittime, 83 contro le 121 delle 24 ore precedenti.

Agosto però inizia con l’interrogativo Centaurus, ovvero la sotto-variante di Omicron BA.2.75 registrata anche in Italia nel campionamento 11-17 luglio, secondo quanto si legge nelle schede dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss).

l’infettivologo Matteo Bassetti ha dichiarato: «In Italia si attendeva che arrivasse Centaurus e infatti abbiamo il primo caso.

Dai dati in nostro possesso al momento sembra non causare la malattia grave, inoltre i vaccini, anche quelli non aggiornati, sono in grado di dare copertura per le forme di infezione più importante. ù

Se prenderà il sopravvento potremmo assistere a una fiammata di contagi per settembre – ottobre ma non dobbiamo allarmarci. Tutto sarà meno grave se non perdiamo tempo e procediamo con la campagna vaccinale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.